Ossessioni e Compulsioni

Ossessioni e Compulsioni

Le ossessioni sono pensieri o immagini mentali che compaiono ripetutamente nella mente e che sono percepiti come sgradevoli ed intrusivi. Questi fenomeni sono involontari e molto fastidiosi, sia perché sfuggono al controllo, sia perché provocano delle emozioni negative (es. paura, ansia, disgusto, senso di colpa, ecc.), a tal punto che in molti casi ci si sente costretti a mettere in atto una serie di comportamenti ripetitivi o di azioni mentali per ridurre lo stato di disagio: le cosiddette compulsioni.

Le ossessioni e compulsioni possono essere di natura molto varia, sotto ne vediamo alcune tra le più diffuse:

Disturbo ossessivo-compulsivo da contaminazione: enorme preoccupazione di potersi sporcare o contaminare, per cui si evitano luoghi possibilmente contaminati o si mettono in atto rituali di lavaggio.

Disturbo ossessivo-compulsivo da controllo: implicano controlli prolungati allo scopo di prevenire gravi incidenti o catastrofi o di assicurarsi che non siano avvenute.

 

Disturbo ossessivo-compulsivo di tipo superstizioso: compiere o meno determinati gesti, pronunciare certi numeri,  compiere certe azioni un certo numero di volte, arrivi a determinare l’esito degli eventi.

Disturbo ossessivo-compulsivo da ordine e simmetria: gli oggetti devono essere sistemati in ordine e simmetricamente, altrimenti si crea in loro la sgradevole sensazione “che c’è qualcosa che non va”.

Disturbo da Dismorfismo Corporeo: preoccupazione per uno o più “difetti fisici” che non sono osservabili o appaiono lievi per gli altri. Questi “difetti” vengono ripetutamente controllati e necessitano di rassicurazioni o di interventi.

Hoarding o Disturbo da accumulo compulsivo: difficoltà ad eliminare o separarsi da oggetti, a prescindere dal loro valore reale.

Quelli citati sopra sono solo alcune modalità di come la mente ci “porta a spasso” con i nostri pensieri e le nostre paure. Un piccolo esempio utile per capire come i pensieri ci possono mettere nel sacco è il seguente:

Pensate di essere una Mela (e notate l’effetto che vi fa), ora invece pensate di essere un Fallito (e notate l’effetto che vi fa). Siamo certi che l’effetto è differente! Lavorare con questo tipo di problematiche è un approccio che permette di riappropriarsi della bellezza della libertà.