Infertilità e desiderio di diventare genitori

Infertilità e desiderio di diventare genitori

La gravidanza che non arriva è una delle condizioni più comuni in cui una coppia si trova quando è alla ricerca di un bambino, si stima che una coppia mediamente ha il 25% di probabilità di concepire un bambino per ciclo. Tale probabilità dipende però dall‘età (in particolare della donna) dalla frequenza dei rapporti e da tanti altri fattori.

Possiamo paragonare il concepimento come la riuscita di un puzzle in cui tutti i tasselli vanno al posto giusto al momento giusto!

Diventare genitori è un desiderio che si colora di investimenti affettivi complessi e profondi e la mancata realizzazione di questo desiderio innesca una serie di sentimenti negativi (sgomento, frustrazione, senso di colpa, rabbia, abbattimento, senso di diversità) che spesso generano una crisi di vita personale e di coppia.

Spesso si comincia a cercare una gravidanza quando si è giunti ad un punto della propria vita che si ritiene giusto o adeguato per mettere al mondo un figlio. Si fa una valutazione del percorso di vita e lavorativo, che la relazione affettiva in cui siamo corretta ed appagante, ed inizia così la ricerca della gravidanza ma i mesi passano e non accade nulla.

La donna comincia a pensare che le stanno sfuggendo gli anni migliori per dare alla luce un bambino e l’uomo si sente impotente di fronte a ciò.

Inizia così l’avvicinamento al mondo medico, dapprima gli esami e poi l’eventuale decisione di affidarsi al percorso di procreazione medicalmente assistita (PMA), ma l’iter viene definito da tutte le coppie con cui abbiamo lavorato come carico di stress e davvero molto pesante. Se da un lato i trattamenti medici offrono una speranza, dall’altro i costi, economici e quelli emotivi, possono posso essere altissimi per la coppia!

 

La terapia di coppia che vi proponiamo ha lo scopo di sostenere entrambi i partner durante il percorso. A seconda della situazione si valuterà un sostegno individuale e/o di coppia, con la possibilità di relazionarsi con uno o due terapeuti di entrambi i sessi (co-psicoterapia).

In questo tipo di terapia l’obiettivo che possiamo condividere è quello di restituire (se non di imparare dal principio), a dare il giusto peso al percorso che state facendo, puntando su di voi e sul vostro coppia. Imparerete ad affrontare le ansie, le paure, la sessualità e tutto ciò che man mano la vita vi riserverà e saremmo felici di farlo assieme a voi, sostenendovi!